Editoriale

Immigrati e la teoria del complotto – di Luigi Milanesi

Immigrati e la teoria del complotto – di Luigi Milanesi

In maniera ossessiva ed insistente si diffondono sul tema dell’immigrazione idee totalmente prive di fondamento, l’allarme sociale che ne deriva è un potente motore elettorale. Una di queste idee è quella da parte degli immigrati. In parte Oriana Fallaci riprendeva questa suggestione... Leggi tutto ›
Il rancore sociale e la sua radice nell’individualismo – di Domenico Galbiati

Il rancore sociale e la sua radice nell’individualismo – di Domenico Galbiati

Il livore, la rabbia, il rancore sordo – taluni ritengono sia addirittura odio – insomma il sentimento di inimicizia e di ostilita’, di diffidenza reciproca che oggi predomina e si accompagna a paure inconsulte, da dove origina? Nella vulgata della polemica politica corrente,... Leggi tutto ›
Il Manifesto del Quirinale  e i bla bla dei politici – di Giuseppe Careri

Il Manifesto del Quirinale e i bla bla dei politici – di Giuseppe Careri

Oltre 10 milioni di italiani con uno share del 59,51% hanno assistito al quinto discorso di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il dato dell’ascolto lo comunica l’Ufficio Stampa del Quirinale e si riferisce ai telespettatori della Televisione Pubblica... Leggi tutto ›
Giungla d’asfalto. Centinaia di morti sulle strade – di Giuseppe Careri

Giungla d’asfalto. Centinaia di morti sulle strade – di Giuseppe Careri

Continua la strage degli incidenti stradali. Secondo stime elaborate da Aci – Istat, nel 2019 la mortalità sulle strade è in aumento del 25%. Solo nella scorsa settimana ci sono stati 8 morti in incidenti avvenuti in diversi luoghi del paese. Avevano tra i 20 e i 25 anni i tre... Leggi tutto ›
Superare la logica delle due Italie e ripensare, invece, il rapporto tra Stato, politica e impresa – di Roberto Pertile

Superare la logica delle due Italie e ripensare, invece, il rapporto tra Stato, politica e impresa – di Roberto Pertile

Si sente spesso parlare, in queste settimane, di aziende del Sud e di piani di investimenti nelle regioni meridionali. Non c’è politico che non esterni qualche sua opinione a prescindere da qualsiasi grado di competenza sull’argomento. Sicuramente, il tema merita particolare... Leggi tutto ›
L’Italia non è un paese per bambini e per giovani – di Massimo Molteni

L’Italia non è un paese per bambini e per giovani – di Massimo Molteni

Secondo l’ultimo rapporto di “Save the Children” negli ultimi dieci anni il numero di bambini che vive in povertà assoluta è triplicato raggiungendo quota 1,2 milioni, con divari particolarmente elevati tra le diverse regioni d’Italia: anche in Lombardia, una delle regioni... Leggi tutto ›
Roma: il degrado di una  capitale – di Giuseppe Careri

Roma: il degrado di una capitale – di Giuseppe Careri

L’Empire State Building di New York è stato per 36 anni il grattacielo americano più alto del mondo; il cantiere fu aperto il 17 marzo del 1930 e fu inaugurato il primo maggio del 1931 dal Presidente Hoover. Alla costruzione di questo colosso americano, 80 piani, 443 metri di... Leggi tutto ›
Sull’ergastolo duro a vita ai mafiosi- di Giuseppe Careri

Sull’ergastolo duro a vita ai mafiosi- di Giuseppe Careri

Giovanni Brusca azionò il telecomando che uccise Giovanni Falcone, sua moglie Francesca e tre uomini di scorta nella strage di Capaci del 1992. D’allora, il super boss mafioso pentito ha confessato centinaia di omicidi commessi per conto di Cosa Nostra. E’ anche l’autore dell’uccisione... Leggi tutto ›
Ecologia e social network, tra cultura e economia

Ecologia e social network, tra cultura e economia

La forte passione ecologica che spinge in piazza i ragazzi è un fenomeno “mondiale” solo se pensiamo il mondo ristretto a quello che chiamiamo occidente industrializzato. Con qualche venatura di colonialismo (“sono le economie emergenti quelle che inquinano di più”) e qualche... Leggi tutto ›
I partiti e la freschezza del contesto civile-  di Domenico Galbiati

I partiti e la freschezza del contesto civile- di Domenico Galbiati

Nei limiti del dato locale, la vicenda umbra è piuttosto istruttiva circa la concezione del ruolo delle forze politiche e la natura dei loro rapporti coltivata dal M5Stelle, nel segno della cosiddetta “scelta civica”. Almeno così come la intende Di Maio che sembra concepire... Leggi tutto ›