Nasce la Scuola di specialità per le cure palliative

Nasce la Scuola di specialità per le cure palliative

Con la conversione in legge del Decreto Legge 19 maggio 2020 n. 34, recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, è stata istituita la Scuola di specializzazione in Medicina e Cure Palliative a decorrere dall’anno accademico 2021-2022 e l’introduzione di un Corso di Cure Palliative Pediatriche nell’ambito dei corsi obbligatori delle scuole di specializzazione in pediatria.

L’istituzione della Scuola di specializzazione rappresenta per la Società Italiana di Cure Palliative (SICP) un atto dovuto, un ulteriore sviluppo culturale del nostro paese che mira a valorizzare sempre di più la qualità delle cure rivolte ai soggetti più fragili e inguaribili.

La necessità di poter affrontare le situazioni complesse nell’ambito della sofferenza con competenze specifiche è emersa chiaramente nell’emergenza pandemica COVID-19, ma i bisogni di cure palliative della popolazione anche alla luce dei cambiamenti epidemiologici (aumento delle patologie cronico-degenerative) e della transizione demografica (invecchiamento della popolazione) in atto sono noti da tempo. Aver inserito una formazione specifica in Cure Palliative nel percorso accademico è quindi una azione strategica che consentirà al Sistema Sanitario Nazionale di rispondere meglio alle esigenze dei malati e dei loro familiari.

Finalmente anche i medici potranno scegliere di specializzarsi in questa disciplina destinata a svilupparsi ulteriormente se si vorranno dare risposte sempre più appropriate per valorizzare la persona nella multi dimensionalità della sua sofferenza.

Accogliamo con grande soddisfazione questa legge e siamo pronti a lavorare con le Istituzioni mettendo a disposizione la Società Scientifica per lo sviluppo del nuovo percorso formativo.