UltimaEdizione.Eu  > 

Usa: Alabama cancella l’aborto. San Francisco vieta la sorveglianza con riconoscimento facciale

Usa: Alabama cancella l’aborto. San Francisco vieta la sorveglianza con riconoscimento facciale

Dagli Usa arrivano due decisioni destinate a fare discutere. I parlamentari dello stato dell’Alabama hanno approvato un progetto di legge per dichiarare illegale l’aborto in tutto lo stato. Il Senato locale ha approvato la legge con 25 voti contro sei, respingendo anche le esenzioni richieste per casi di stupro o incesto.

Ora la legge andrà alla firma del governatore repubblicano Kay Ivey. Non ha detto se firmerà, ma è considerato come un forte oppositore dell’aborto.

Il provvedimento si presenta come una vera e propria sfida ad una sentenza della Corte Suprema del 1973 che ha legalizzato l’aborto negli Stati Uniti.

In precedenza la legge era passata con una schiacciante maggioranza, 74 a 3 nella Camera dei rappresentanti dell’Alabama. L’aborto sarà permesso in determinate circostanze solo per salvaguardare la salute della madre.

A San Francisco la municipalità ha deciso di  vietare l’uso del riconoscimento facciale, divenendo la prima città degli Stati Uniti ad adottare un simile provvedimento.

La tecnologia non potrà essere utilizzata né dall’autorità dei trasporti della città né le forze dell’ordine.

Qualsiasi decisione sull’acquisto di nuove tecnologie di sorveglianza dovrà d’ora in poi essere approvata dagli amministratori della città.

La decisione è stata assunta sulla base del convincimento che molti nuovi sistemi sono soggetti a errori, in particolare, quando si tratta di donne o persone con la pelle più scura.