UltimaEdizione.Eu  > 

Svezia. L’estrema destra non vince: ferma al 17%

Svezia. L’estrema destra non vince: ferma al 17%

In Svezia si può proprio dire: tanto rumore per nulla. Dopo lo spoglio del 90% delle schede il Partito socialdemocratico con il blocco delle sinistre che prende il 40,8%., seguiti dall’alleanza del centro destra che ottiene il 40,3%.  Il partito populista di estrema destra, Svezia Democratica, tocca il 17,7%,  con un più 4,7% rispetto alle precedenti elezioni, ma restando lontano dalla possibilità di incidere sostanzialmente nella politica della Svezia.

Di seguito i dati dei singoli partiti e le variazioni a confronto con il voto del 2014: Socialdemocratici 28,3% (-2,4%), Sinistra 8,1% (+2,3%), Ecologisti 4,4% (-2,4); Moderati 19,7% (-2,9%), Centristi 8,7% (+2,4%), Cristiano democratici 6,4% (+1,8), Liberali: 5,5%.

Adesso, però, il problema è quello della formazione di governo  che deve subentrare ai quella con cui i socialdemocratici hanno guidato il paese negli ultimi anni.

Nessun partito si è detto disposto a collaborare con l’estrema destra.