UltimaEdizione.Eu  > 

Ancora in fiamme Piemonte e Lombardia

Ancora in fiamme Piemonte e Lombardia

Ancora attivi in Piemonte e Lombardia numerosi incendi che hanno costituito e costituiscono un vero e proprio pericolo anche per  zone abitate. Una  casa di riposo di Susa, in provincia di Torino,  è stata messa a rischio dalle fiamme e la cosa ha costretto le autorità a disporre lo sgombero di circa 150 degenti la struttura.

In totale, però, sono 600 le persone sfollate da tutta la  Val di Susa, dove otto  Vigili del fuoco sono rimasti intossicati dai densi fumi sprigionati dagli incendi che bruciano boschi e vigne da parecchi giorni.

Vomplessivamente disultano attivi in Piemonte  11 gli incendi boschivi. Le squadre dei Vigili del Fuoco operano  in Val di Susa ed in Valle Orco, nelle zone di Mompantero e Bussoleno, Traversella, Cumiana, Locana, Roure, Cantalupa e Frossasco (TO), Demonte, Pietraporzio, Casteldelfino e Bellino.

190 sono gli uomini impegnati  con tre Canadair e tre elicotteri mentre due Canadair arrivati dalla Croazia sono stati destinati all’emergenza incendi nel Canavese.

Intantp, nel biellese è stato fermato un sospetto piromane bloccato dai carabinieri in località Prera nel corso dei sopralluoghi che hanno fatto seguito allo spegnimento di un incendio divampato nella zona nel corso della giornata.

Altri incendi anche in Lombardia dove sono in arrivo quattro Canadair dall’estero.  Nella regione quattro incendi stanno tenendo impegnati da giorni decine di Vigili del Fuoco e circa 160 volontari per spegnere le fiamme nei comuni di Varese, Tavernerio (Como), Forcola (Sondrio) e Tremosine (Brescia).