UltimaEdizione.Eu  > 

Polemica per il tentativo della nazionale inglese di limitare i giocatori di colore

Polemica per il tentativo della nazionale inglese di limitare i giocatori di colore

Riesplodono violente polemiche per le forme di razzismo presenti nello sport britannico. Ora è la volta della Football Association inglese ad essere accusata di aver provato a cercare di limitare il numero dei giocatori di colore convocati nella nazionale di calcio dell’Inghilterra.

La cosa sarebbe stata rivelata direttamente dall’ex allenatore Graham Taylor il quale ha reso noto di essere stato convocato, quando era alla guida della nazionale inglese, da due membri del vertice della FA per invitarlo “senza mezzi termini” a non andare oltre un certo limite con l’utilizzazione di giocatori neri.

Le rivelazioni molto imbarazzanti per una società multietnica come è quella britannica, per lo più abituata a raccogliere allori in campo mondiale, anche grazie ad atleti che non hanno solamente la faccia bianca, sono state rese note da Emy Onuora, autrice di un libro sul razzismo e lo sport intitolato “Pitch Black”.
Taylor non ha voluto confermare, ma sentito dal The Guardia di Londra ha tenuto a precisare che egli, in ogni caso, non aveva mai seguito quelle indicazioni.