UltimaEdizione.Eu  > 

Arabia Saudita propone tregua umanitaria nello Yemen. Ad Aden altri 120 morti

Arabia Saudita propone tregua umanitaria nello Yemen. Ad Aden altri 120 morti

L’Arabia Saudita ha proposto un cessate il fuoco di cinque giorni nello Yemen per facilitare l’invio degli aiuti umanitari alla popolazione civile nel paese devastato dalla guerra. La condizione posta da Riyadh è quella che anche i guerriglieri sciiti Houthi accettino di fermare i combattimenti.

La disponibilità saudita è stata espressa dal nuovo Ministro degli Esteri saudita, Adel al-Jubeir, nel corso dell’incontro avuto con il Segretario di Stato americano, John Kerry.

La proposta giunge dopo la notizia dell’ennesima strage di civili provocata dal bombardamento di un’imbarcazione piena di profughi nel mare antistante Aden, l’importante città portuale del sud teatro di violenti scontri tra la coalizione capeggiata dai sauditi e i ribelli Houthi, dove solo nelle ultime ore risultano uccise oltre 120 persone.

Nel corso della conferenza stampa dei due politici, Kerry ha detto che “né gli USA né sauditi parlano dell’ipotesi di invio di truppe di terra nello Yemen.”
L’annuncio arriva il giorno dopo un combattimento mortale nella città portuale del sud dello Yemen di Aden, che secondo come riferito ha lasciato almeno 120 morti.