UltimaEdizione.Eu  > 

Realizzata nuova rivoluzionaria batteria in alluminio

Realizzata nuova rivoluzionaria batteria in alluminio

Gli scienziati della Stanford University negli Usa hanno inventato una portentosa batteria in alluminio dalla ricarica è più veloce, di lunga durata e poco costosa. La batteria è costituita da un sacchetto molle contenente un elettrodo in alluminio, una schiuma di grafite per l’altro  e uno speciale sale liquido che avvolge il tutto.

Secondo i ricercatori si tratta di  un’alternativa certa alle tante batterie presenti oggi sul mercato. In particolare, spiega il capo del team il prof.  Hongjie Dai, si presenta come la naturale sostituta delle batterie alcaline, dannose per l’ambiente, e  quelle agli ioni di litio, che possono a volte esplodere.

La notizia é stata data sia dal sito della Stanford University sia dalla prestigiosa rivista scientifica Nature.

L’alluminio si presenta come un materiale ideale perché è a basso costo e non è infiammabile. Solo dopo decenni di studi, però, i ricercatori sono riusciti a raggiungere l’obiettivo di ottenere le prestazioni attese, in particolare fare in modo di produrre con gli ioni di alluminio una tensione dal voltaggio adeguato. Questa batteria utilizza un anodo in alluminio e il catodo in grafite.

Hongije Dai

Hongije Dai

” Sono stati sperimentati vari materiali per realizzare il catodo-  ha detto Dai- e noi per caso abbiamo scoperto che una soluzione semplice è quella di utilizzare la grafite. Nel nostro studio, abbiamo identificato alcuni tipi di materiali a base di grafite in grado di fornire ottime prestazioni”.  L’elettrolita è costituito da un sale  liquido a temperatura ambiente e quindi è molto sicuro.

Per quanto riguarda il tempo di ricarica, i ricercatori dicono che si tratta di un minuto a fronte delle ore oggi necessarie con una batteria agli ioni di litio. Anche per quanto riguarda la vita, la batteria all’alluminio sarebbe in grado di sopportare più di 7.500 cicli senza alcuna perdita di capacità, ben oltre i 1000 cicli di una tradizionale batteria agli ioni di litio.

“Un’altra caratteristica della batteria di alluminio è la flessibilità,” spiega  il ricercatoreGong, ” visto che questa nostra batteria si può piegare e piegare, ed ha, quindi, ha il potenziale per l’utilizzo in dispositivi elettronici flessibili”.

L’Università di Standford ha anche messo in onda il video che dimostra la validità della ricerca per vederlo CLICCA QUA