UltimaEdizione.Eu  > 

Rissa continua in Forza Italia. Caos in Puglia. Berlusconi invita almeno al silenzio il suo ex coordinatore, ed amico fidato, Sandro Bondi

Rissa continua in Forza Italia. Caos in Puglia. Berlusconi invita almeno al silenzio il suo ex coordinatore, ed amico fidato, Sandro Bondi

Un’alleanza a metà con la Lega, visto che si presenteranno insieme solo nel Veneto e in Liguria. In Puglia non si capisce molto cosa stia accadendo, tanto é violento lo scontro con il dissidente Fitto. Il candidato ufficiale, Francesco Schittulli, non sa più chi lo sostiene ed è costretto a rilasciare una nota ufficiale che la dice lunga su come la confusione regni sovrana:”Rilevando che Fi non ha ancora aderito alla mia – ragionevole -impostazione definita unicamente nell’interesse di tutti, la mia campagna elettorale continua con le forze politiche e movimenti che invece l’hanno condivisa”.

Insomma, é sotto gli occhi di tutti il caos che sembra essersi impadronito di Forza Italia. La ciliegina sulla torta, verrebbe da dire, giunge da un fatto nuovo che nessuno si sarebbe mai aspettato: la diretta polemica di Silvio Berlusconi con il suo “fedelissimo” per antonomasia, Sandro Bondi. Berlusconi ha invitato il suo ex “coordinatore”, uno dei pochi che per anni ha avuto l’onore addirittura di vivere ad Arcore, almeno a tacere giacché ha lasciato Forza Italia, con la sua compagna e parlamentare, Manuela Repetti.

L’ex fidatissimo ha risposto sostenendo ancora una volta di essere vittima di un vero e proprio linciaggio riferendosi ai comportamenti tenuti nei suoi confronti dei componenti del cosiddetto “cerchio magico” che circonda Berlusconi. Il quale, però, ha sempre tenuto a dire che questo cerchio non esiste.