UltimaEdizione.Eu  > 

” La guerra sarà lunga”. I terroristi somali di al-Shabab minacciano nuovi attacchi in Kenya

” La guerra sarà lunga”. I terroristi somali di al-Shabab minacciano nuovi attacchi in Kenya

Al-Shabab, il gruppo di terroristi islamisti somali responsabile della strage nell’Università di Garissa in Kenya dove sono rimaste uccise quasi 150 persone  ha minacciato di compiere nuovi attacchi nel Kenya, dove le città, questo l’avvertimento,  diventeranno ” una scia di sangue nonostante ogni misura di precauzione e di sicurezza verranno adottate”.

Le autorità di Nairobi, intanto, hanno comunicato ufficialmente che la strage dei giorni scorsi nel complesso universitario di Garissa ha provocato la morte di 142 studenti, tre poliziotti e tre soldati.
L’Università, intanto, che si trova a soli 150 chilometri dal confine con la Somalia, da dove gli al-Shabab si muovono sostanzialmente indisturbati, è stata chiusa a tempo indeterminato anche perché gli studenti, dopo l’esperienza vissuta, sono terrorizzati.

L’attacco terroristico di Garissa è preceduto nella drammatica classifica degli attentati più sanguinosi compiuti in Kenya solamente da quello organizzato contro l’Ambasciata americana a Nairobi che nel 1998 provocò la morte di oltre 200 persone.

La popolazione di Garissa è comunque critica verso le autorità perché nelle settimane precedenti la strage erano stati notati nella zona movimenti sospetti, al punto che il rettore aveva deciso la chiusura dell’ateneo.