UltimaEdizione.Eu  > 

Condannato a Catania per concorso esterno alla mafia e voto di scambio l’ex Governatore della Sicilia Raffaele Lombardo: 6 anni e 8 mesi di reclusione

Condannato a Catania per concorso esterno alla mafia e voto di scambio l’ex Governatore della Sicilia Raffaele Lombardo: 6 anni e 8 mesi di reclusione

L’ex Governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, condannato dal Gup di Catania a 6 anni e 8 mesi di reclusione e all’interdizione perpetua dai pubblici uffici, oltre a un anno di libertà vigilata. L’accusa aveva chiesto 10 anni di carcere. L’ex governatore era accusato di concorso esterno alla mafia e voto di scambio. Raffaele Lombardo ha guidato la giunta siciliana dal 2008 al 2012, prima con una giunta di centrodestra e in seguito grazie a una alleanza con il Pd che aveva generato non poche polemiche..

“E’ l’epilogo naturale di questo processo, me lo aspettavo – ha dichiarato Lombardo visibilmente teso e amareggiato dopo il pronunciamento della sentenza – e stamane, poi, l’avevo detto anche a mia moglie. Ma non finisce qui seguiremo tutte le strade legali per dimostrare la mia innocenza”,

1lombardo3Lombardo ha poi detto di sentirsi fiducioso che la verità trionferà nel processo di appello. “A mano a mano che la tensione di oggi si attenuerà – ha commentato l’ex Governatore – nei passaggi successivi io e i miei avvocati affermeremo la verità anche perché i reati che mi vengono contestati sono assurdi, ridicoli ed è profondamente ingiusto, appunto, che mi vengano addebitati”.

Da parte sua il Procuratore di Catania, Giuseppe Salvi, è soddisfatto della conclusione del processo. “Abbiamo fatto un lavoro importante – ha affermato – con una Procura unita che ottiene un bel risultato con la condanna di Raffaele Lombardo. E’ avvenuto un fatto storico perché si ha per la prima volta la condanna per concorso esterno in associazione mafiosa per un presidente della Regione Siciliana. Frutto di un lavoro importante che ha avuto anche collaboratori importanti a sostegno dell’accusa”.

Riccardo Marini