UltimaEdizione.Eu  > 

Dall’estate collegamento marittimo veloce Trieste-Slovenia e Croazia. L’iniziativa è della Regione Friuli Venezia Giulia d’intesa con la Ue

Dall’estate collegamento marittimo veloce Trieste-Slovenia e Croazia. L’iniziativa è della Regione Friuli Venezia Giulia d’intesa con la Ue

Grazie all’iniziativa della Regione Friuli Venezia Giulia, Trieste dall’estate sarà di nuovo collegato alla costa di Slovenia e Croazia con una linea operata da veloci aliscafi. Sono previste anche tappe intermedie a Pirano, Rovigno e Pola, località molto frequentate, per favorire soprattutto “vacanzieri” e turisti. Si tratta di un progetto di cooperazione transfrontaliera “Europe-Adriatic Sea Way”, presentato dal Friuli Venezia Giulia, nel quale l’Unione europea ha stanziato risorse pari a 5,6 milioni di euro con altri 810 mila euro di co-finanziamento della Regione. Il Programma è stato varato nell’ambito del bando per iniziative strategiche del Programma Ipa Adriatico 2007-2013. Allo studio c’è anche l’ipotesi di arrivare fino all’isola di Brioni.

1croazia4“La richiesta di finanziamento – ha commentato l’assessore regionale alla Mobilità, Mariagrazia Santoro – ha premiato il Friuli Venezia Giulia, visto che il progetto si è classificato al terzo posto. Possiamo così avviare un collegamento marittimo con la Slovenia e la Croazia”.

“Siamo molto soddisfatti di questo risultato – ha aggiunto – perché conferma la validità del nostro progetto, che permette di incrementare le potenzialità turistiche di Trieste e della regione. I dati in nostro possesso ci dicono, infatti, che il collegamento marittimo è in grado di attivare un importante flusso di passeggeri nei due sensi, con una prevalenza di quelli verso di Trieste in alcuni periodi, migliorando quindi la capacità di attrazione della città”.

Veronica Gabbuti