UltimaEdizione.Eu  > 

Zimbabwe: colpo di stato? I militari negano, ma controllano la capitale

Zimbabwe: colpo di stato? I militari negano, ma controllano la capitale

Colpo di stato in Zimbabwe ? Le autorità americane e quelle britanniche chiudono le loro ambasciate ed invitano i loro cittadini che si trovano nel paese africano a non lasciare le loro abitazioni, Carri armati hanno circondato la tv e la sede del governo e la casa del Presidente Robert Mugabe. Forti esplosioni sarebbero state sentite in diverse parti della capitale,  Harare.

L’esercito nega che si tratti di un colpo di stato dopo le polemiche dei giorni scorsi tra il capo di stato dell’esercito Constantino Chiwenga e Robert Mugabe, accusato di mettere in atto epurazioni nell’apparato dello stato per favorire l’ascesa alla presidenza della moglie Grace.

Nei giorni  si è dato alla fuga il vicepresidente Emmerson Mnangagwa, accusato, dopo aver passato  50 anni al fianco di Mugabe, di tramare contro di lui.

Le epurazioni dei veterani di guerra,  hanno creato uno stato di tensione  tra il partito al potere, l’ Unione Nazionale Africana di Zimbabwe – Fronte Patriottico (Zanu-Pf) e il capo di stato maggiore dell’esercito, accusato di tradimento per aver minacciato il presidente.

Da 30 anni al potere come presidente dopo essere stato primo ministro dal 1980 al 1987,  Mugabe, deve ora fare i conti con quello che sembra essere un colpo di stato dagli esiti incerti e preoccupanti.