UltimaEdizione.Eu  > 

Yemen ancora insanguinato: strage per uccidere il Governatore di Aden

Yemen ancora insanguinato: strage per uccidere il Governatore di Aden

Il Governatore di Aden, Jaafar Mohammed Saad, è stato ucciso dall’esplosione di un potente ordigno mentre si trovava nella zona di Tawahi nella città portuale sul Mar Rosso che costituisce la città più importante dello Yemen, dopo la capitale Sanaa. Secondo le prime notizie circolate a causa dell’attentato sono state uccise numerose persone, tra cui le guardie del corpo del Governatore e si sarebbe, così, trattata di una vera e propria strage.

Lo Yemen è da tempo insanguinato da una vera e propria guerra civile che divide i gruppi sunniti, sostenuti da una coalizione organizzata dall’Arabia Saudita, dalle milizie sciite degli Houthi che godono dell’appoggio dell’Iran.

Gli Houthi si sono impadroniti di quasi tutto il paese costringendo alla fuga anche il Presidente eletto Abdrabbuh Mansour Hadi costretto a rifugiarsi in Arabia Saudita. Da poco tempo la coalizione sunnita era riuscita a riconquistare proprio Aden dove erano rientrati i principali esponenti del Governo deposto e proclamata capitale provvisoria.