UltimaEdizione.Eu  > 

Violente scosse di terremoto terrorizzano le Marche

Violente scosse di terremoto terrorizzano le Marche

Le Marche impaurite da una serie di scosse di terremoto, molto forti. Dopo quella di 5.4 ne è seguita un’altra di 6.4 che ha aumentato il senso di terrore di una intera regione, oltre che le limitrofe aree dell’Umbria e del Lazio.

Le scosse sono state avvertite distintamente in una larga area, compresa Roma, dove ai piani più alti della zona nord gran parte della popolazione è scesa in strada.

La zona colpita è quella della provincia di Macerata, nei pressi di Castel Santangelo sul Nera,  Visso , sui monti Sibillini,  Ussita e Preci e interessando la stessa area che, a cavallo tra Marche e Lazio, ha distrutto lo scorso 24 agosto Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto e Pescara del Tronto.

Secondo le rilevazioni dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, la profondità è stata rilevata a circa 8 chilometri.

La prima scossa ha provocato due feriti, dei crolli, soprattutto a Visso, e interruzione di energia elettrica in varie parti della provincia di Macerata.