UltimaEdizione.Eu  > 

Violenta tempesta di sabbia in Medio Oriente. Ferma persino la guerra, ma provoca 12 morti e migliaia in ospedale

Violenta tempesta di sabbia in Medio Oriente. Ferma persino la guerra, ma provoca 12 morti e migliaia in ospedale

Una tempesta di sabbia, fenomeno inusuale per questa stagione, si è abbattuta su Libano, Siria e Israele provocando almeno 12 morti e costringendo altre numerose centinaia di persone a ricorrere alle cure degli ospedali per difficoltà respiratorie. Conseguenze sono state registrate anche in Giordania dove le scuole sono state chiuse e in Egitto.

Tre donne rifugiate sono morte in Libano dove non meno di 750 persone sono state ricoverate in ospedale per asfissia o mancanza di respiro. Particolarmente colpita la zona settentrionale libanese di Akkar.

La sabbia ha ridotto dappertutto la visibilità e persino le operazioni militari in Siria sono state tutte sospese dopo anni di bombardamenti. Sempre in Siria la tempesta si è abbattuta sulla capitale, Damasco, sulla città di Homs, dove una donna e cinque bambini sono morti, e su Hama dove tre donne hanno perso la vita. Sempre in Siria ben in 3.500 sono stati ricoverati in diversi ospedali nelle aree controllate del Governo di Damasco.