UltimaEdizione.Eu  > 

Usa: conferma uccisione del capo dell’Isis in Libia e un capo degli al Shabab della Somalia

Usa: conferma uccisione del capo dell’Isis in Libia e un capo degli al Shabab  della Somalia

Gli Stati Uniti hanno confermato ufficialmente di aver ucciso, in Libia, Abu Nabil, considerato il capo dell’Isis nel paese nord africano e, in Somalia, uno dei principali capi delle milizie islamiste di al Shabab  macchiate nel tempo di crimini efferati e sanguinose operazioni terroristiche anche in Kenya.

Secondo quello che ha reso noto il Pentagono, Abu Nabil è stato centrato da un missile all’interno del suo covo della città portuale di Derna considerata la vera roccaforte dell’Isis o Daesh.

Secondo gli americani la morte di Nabil dovrebbe colpire duramente il gruppo del Califfato islamico libico che sta cercando di far diventare il paese nord africano la base mediterranea dell’organizzazione islamista.

I funzionari degli Stati Uniti hanno fatto conoscere anche il nome del leader di al-Shabab eliminato in Somalia. Si tratta di Abdirahman Sandhere, noto anche con il nome di “Ukash”.