UltimaEdizione.Eu  > 

Università di Edimburgo: no finanziamenti ricerche sui droni. Non é etico per gli studenti

Università di Edimburgo: no finanziamenti ricerche sui droni. Non é etico per gli studenti

L’ università scozzese di Edimburgo ha deciso di cancellare il proprio investimento di oltre 1 milione e mezzo di euro nella “Ultra Electronics”, una società del settore difesa che realizza componenti per i droni statunitensi.I vertici accademici hanno preso la decisione su pressione degli studenti e di organizzazioni di volontariato il business non è “socialmente responsabile”.

La “Ultra Electronics” ‘ basata a Greenford, nel Middlesex, effettua i controlli dei sistemi di navigazione dei droni del tipo Predator e Reaper utilizzati, anche recentemente, per una nutrita serie di bombardamenti mirati nello Yemen, in Afghanistan, in Pakistan ed in Somalia dove i missili “Hellfire” con cui sono armati hanno causato la morte di moltissime persone. Secondo il Dipartimento del giornalismo investigativo della “City University” di Londra i droni in questione sono stati utilizzati in più di 430 attacchi dal 2002 ad oggi uccidendo almeno 428 civili, di cui 173 bambini.

‘Comunicando ufficialmente la decisione di ritirare l’investimento in questione, l’Università di Edimburgo ha precisato che l’ateneo è il primo in Europa
ad aderito ai principi delle Nazioni Unite sugli “investimenti responsabili . ”

Università di Edinburgo

Università di Edinburgo


Adesso, gli studenti chiedono che una decisione analoga venga presa cancellando anche gli investimenti dell’ ateneo nelle società che operano nel settore dei combustibili fossili. L’Università di Edimburgo, infatti, ha un portafoglio di investimenti di circa 300 milioni di euro che riguardano aziende importanti come quelle petrolifere Shell e Total e dell’alimentare come Tesco e Monsanto.

John Balcony