UltimaEdizione.Eu  > 

Una Roma irresistibile travolge l’Inter a San Siro 3-0. Ma Napoli e Juventus rimangono saldi nella scia

Una Roma irresistibile travolge l’Inter a San Siro 3-0. Ma Napoli e Juventus rimangono saldi nella scia

Una Roma spaziale. Non c’è altra definizione. Sette giornate di campionato, 21 punti, 20 gol segnati e 1 subito. La miglior difesa d’Europa E’ la Roma dei record, non c’è che dire. Ma il Napoli incalza a due punti rifilando quattro reti al Livorno e il Milan fa lo stesso con un 3-2 casalingo contro il Milano. Nell’anticipo del sabato sera, Inter travolta dai giallorossi a San Siro con tre gol, tutti nel primo tempo.Al fischio d’inzio entrmbe le squadre attaccano senza sosta con rapidi rovesciamenti di fronte, ma senza trovare grandi conclusioni. Ma al 18′, con un contropiede perfetto, Gervinho fa una gran sponda a Totti che lascia immoblie Handanovic’ con un diagonale dalla destra. Giallorossi in vantaggio.

La Roma continua ad attaccare e cerca di raddoppiare con Gervinho, ma l’Inter non è per niente scossa dal gol subito +,e reagisce alla grande con un bel destro di Guarin che tuttavia colpisce il palo a De Santis battuto. Gervigno è imprendibbile, e al 38′ si procupra un calcio di rigore su fallo di Pereira. Dal dischetto Totti e porta i suoi sullo 0-2. Gli uomini di Garcia sembrano di un altro pianeta, e al 44′ in un contropiede guidato da Strootman Florenzi con un bel diagonale infila il gol dello 0-3. Nella ripresa subito a ritmi alti, con i neroazzurri che ci credono e non sono rassegnati. aaa1ata1Al 62′ Ranocchia segna di testa ma per il direttore di gara è carica sul portiere giallorosso. Gol annullato. Nel finale la Roma cerca di chiudere con il poker, ma i nuovi entrati Taddei e Marquinho non risultano abbastanza incisivi.
Dopo un assedio finale dei padroni di casa, il risultato non cambia. Il risultato finale a San Siro è di 0-3, che conferma i giallorossi solitari in testa alla classifica a punteggio pieno, di 7 su 7!

Nel primo anticipo del sabato, L’Atalanta era passata al Bentegodi di Verona battendo il Chievo per 1-0. La rete nel primo tempo,al 16′.Il vantaggio dei bergamaschi parte da un cross dalla sinistra di Bonaventura, la difesa del Chievo sta a guardare e Raimondi di testa rimette palla al centro dove c’è Maxi Moralez che al volo in girata segna

E oggi, domenica, si comincia alle 12,30. Al Tardini, Parma-Sassuolo 3-1. Si parte, puntuali, alle 12.30. Le squadre sembrano in equilibrio sino ai gol prima di Palladino al 32′ che porta in vantaggio i padroni di casa e poi, su rigore, di Berardi pareggia a tempo scaduto. Nella ripresa non c’è storia per i giocatori del Sassuolo che subiscono un Parma fortemente motivato a vincere. Segnano Rosi al 70′ e subito dopo Antonio Cassano al 76. I padroni di casa continuano a spingere mentre il Sassuolo cerca un contropiede per riaprie la partita, ma inutilmente. Il match si conclude con un meritato 3 a 1 per i padroni di casa, grazie anche ad un Cassano stellare.

Poi i tradizionali incontri del pomeriggio. Udinese-Cagliari 2-0. Al Friuli, i padroni di casa con un gol nel primo tempo con Danilo e uno nel secondo con Di Natale , chiudono la partita senza problemi ,e si guadagnano 3 punti meritati.
Catania-Genova 1-1. A Catania, un bello spettacolo fra due sqaudre che cercano il riscatto, ma i siciliani passano in vantaggio nel primo tempo e vengono raggiunti nel ultimo minuto di gioco. I Genoani agguantano il pareggio, e conquistano un punto prezioso.

Bologna-Verona 1-3. Al d’Allara uno splendido Verona che supera nettamente il Bologna e lo fa spropfondare in fondo alla classifca. Infine, Napoli-Livorno 4-0. Al San Paolo è ancora goleada degli azzurri che segnando due gol per tempo, e non perdono la scia lasciata dalla Roma. Aspettando il risultato di stasera della Juventus che ospita il Milan in casa.

aaa1ata100 juveDue, infine, gli incontri del posticipo serale. Allo Juventus Stadium di Torino è in programma un classico del calcio Italiano. Juventus-Milan. E i bianconeri vincono 3-2. Al fischio di inizio, il Milan sembra far capire che vuole i3 punti, e non ci pensa due volte, tanto che alla prima azione al 40 esimo secondo di gioco, infila con Muntari il gol del vantaggio. I padroni di casa cercano subito il pari, e al 16′ con Pirlo su punzione dal limite pareggiano. Per tutto il primo tempo, entrambe le squadre attaccano ma nessuna delle due riesce a prevalere- Nella ripresa i bianconeri cambiano passo, e prima con il subentrato Giovinco e poi con Chiellini si portano sul 3-1. Nel finale ancora Muntari realizza il secondo gol del Milan, ridando ai rossoneri qualche attimo di speranza. Ma stavolta niente da fare. La Juve vince 3-2.

All’Olimpico di Roma, l’altro posticipo della 7’giornata è Lazio-Fiorentina che si conclude a reti inviolate. Partita che si svolge molto a centrocampo, senza particolari occasioni da gol per entrambe le squadre. E così è 0-0

Federico Dickmann