UltimaEdizione.Eu  > 

Una bomba atomica stava per esplodere negli Usa nel 1961. Rivelato da documenti ufficiali non più segreti

Una bomba atomica stava per esplodere negli Usa nel 1961. Rivelato da documenti ufficiali non più segreti

“The Guardian” di Londra pubblica un documento, a lungo “secretato”, dal quale si viene a sapere che due bombe all’idrogeno, del tipo “Mark 39” caddero al suolo da un aereo B 52 che li trasportava nei pressi di Goldsboro nella Carolina del Nord. Uno degli ordigni non sarebbe esploso solamente perché un interruttore non funzionò. Assieme all’altro fu poi ritrovato ancora appeso al paracadute con cui giunse al suolo.

L’effetto dell’esplosione avrebbe interessato, ricorda il giornale londinese, un’area con decine di milioni di abitanti, comprendendo città come Washington, Baltimora, Philadelphia ed avrebbe finito per lambire anche New York.

Le autorità degli Stati Uniti hanno sempre negato che si siano mai verificati incidenti in grado di mettere a rischio il loro territorio e la popolazione, ma il documento scovato e pubblicato dal quotidiano britannico getta tutta un’altra luce sulle realtà nascosta dalle dichiarazioni ufficiali.

Eric Schhlosser

Eric Schhlosser


Lo scopritore del documento, il giornalista investigativo, Eric Schlosser ha scoperto tra le carte ufficiali non più coperte dal segreto che almeno 700 incidenti “significativi” e incidenti meno gravi sono avvenuti tra il 1950 e il 1968 in relazione a circa 1.250 armi nucleari.

Red