UltimaEdizione.Eu  > 

Un nuovo scandalo incombe sul calcio 41 società nel mirino di Giudici e GdF

Un nuovo scandalo incombe sul calcio  41 società nel mirino di Giudici e GdF

Un nuovo scandalo giudiziario e fiscale, rischia di travolgere il mondo del calcio. Agenti della Guardia di Finanza hanno eseguito, su mandato della Procura di Napoli, una quarantina di perquisizioni e sequestri di documenti nelle sedi di 41 società di serie A e B ed anche di serie C. Estranei alle indagini sarebbero solo Bologna e Cagliari. Nell’elenco degli indagati, che non è stato reso noto, figurerebbero anche alcuni club stranieri. Le indagini, secondo le indiscrezioni, avrebbe preso il via circa un anno fa e nel mirino degli inquirenti sarebbero finiti alcuni documenti relativi ai contratti stipulati con i calciatori da alcuni procuratori nella sede del Napoli.

I contratti acquisiti si riferiscono in particolare a rapporti, specifica una nota della Procura di Napoli, fra club e calciatori rappresentati dai procuratori Alejandro Mazzoni e Alessandro Moggi, quest’ultimo figlio del più noto Luciano, radiato dal mondo del calcio a seguito dello scandalo “Calciopoli” del 2008.

calcio2I procuratori di calciatori coinvolti nell’indagine sarebbero almeno 12. I reati ipotizzati dai pm, a vario titolo, parlano di associazione a delinquere, evasione fiscale internazionale, fatture false e riciclaggio. Sono stati acquisiti atti anche presso la Federazione Gioco Calcio e appunto presso le abitazioni di Alessandro Moggi e di Alejandro Mazzoni. Obiettivo dell’inchiesta è verificare la regolarità di alcune operazioni di compravendita realizzate dalle società sportive in questi anni.

Juventus, Milan, Napoli e Lazio fra le 41 squadre coinvolte. Come abbiano detto, soltanto Bologna e Cagliari non sarebbero interessati dalle indagini. Perquisizioni sono state effettuate nella sede di Castelvolturno della Società Calcio Napoli, nel casertano, e in quelle della Filmauro a Roma, colosso cinematografico di proprietà di Aurelio De Laurentiis, che è anche presidente del Napoli calcio. Un portavoce delle Fiamme Gialle ha poi confermato che le perquisizioni sono state effettuate presso 18 club di serie A, 11 di serie B e 12 di serie minori. calcio4«Al momento al Napoli calcio non risulta alcuna perquisizione», ha detto, invece, un portavoce della squadra partenopea.

L’elenco delle società nelle cui sedi hanno operato i finanzieri comprende anche Parma, Pescara, Palermo, Atalanta, Juve Stabia, Benevento, Genoa, Catania, Spezia, Piacenza, Livorno, Bari, Vicenza, Siena, Reggina, Chievo, Cesena, Grosseto, Gubbio, Lecce, Ternana, Sampdoria, Triestina, Fiorentina, Portogruaro, Brescia, Mantova, Torino e Albinoleffe. Un’inchiesta che rischia di mettere a soqquadro il mondo del calcio dopo che nel mirino deklla magistratura erano finite le scommesse sulle partite.

Enrico Barone