UltimaEdizione.Eu  > 

Uk: per la prima volta autorizzata sterilizzazione di un uomo con difficoltà di apprendimento

Uk: per la prima volta autorizzata sterilizzazione  di un uomo con difficoltà di apprendimento

Per la prima volta un giudice dell’Alta Corte britannica ha autorizzato la sterilizzazione di un uomo, perché è “nel suo interesse”. Il suo nome è mantenuto segreto. Si sa che ha 36 anni. E’fidanzato da 10 con una donna dalla quale ha già avuto un figlio tre anni fa. Vive nelle Midlands. Altro non è stato rivelato per evitarne l’identificazione. Il fatto è che l’uomo non è completamente in grado di intendere e di volere. Al punto che, in più occasioni, gli è stato impedito, persino, di avere contatti con la sua ragazza se non alla presenza di altre persone per impedire loro di avere rapporti sessuali.

La giudice cui è toccato pronunciarsi sul caso, Eleanor King, ha stabilito che la vasectomia può essergli praticata dopo che il soggetto in questione le ha confermato che non intendeva diventare padre di nuovo perché l’arrivo di un altro bambino avrebbe potuto causargli danni psicologici.

I periti nominati dal Tribunale di Londra hanno valutato che l’uomo è in grado di avere rapporti sessuali anche da operato mentre, invece, non è in grado di utilizzare il preservativo o avvalersi di altri metodi di controllo delle nascite in modo efficace per prevenire la gravidanza della sua partner.

Il caso è finito dinanzi all’Alta Corte per dirimere le diverse opinioni emerse sul caso, anche se la richiesta affinché fosse sottoposto alla vasectomia è stata fatta avanzata anche dai suoi genitori e dal medico curante. Anche nel loro caso non sono state rivelate le generalità delle persone coinvolte.
royal court
Gli avvocati patrocinatori la richiesta hanno spiegato alla Corte che il caso in questione non può essere considerato un intervento di eugenetica in grado di richiamare alla mente le sterilizzazione dei malati di mente teorizzate ed applicate dai nazisti: “in questo caso, hanno spiegato, la vasectomia non è praticata contro la sua volontà. Si tratta di un caso eccezionale che non deve essere visto come un via libera per altre applicazioni di vasectomia generalizzate nei confronti di altre persone con difficoltà di apprendimento”.

Si ritiene che si tratti della seconda volta che viene richiesto ad un Tribunale britannico una decisione del genere. Ma la prima volta, nel 1999, la richiesta venne respinta.

John Balcony