UltimaEdizione.Eu  > 

Turchia: spari contro ambasciata Usa dopo omicidio ambasciatore russo

Turchia: spari contro ambasciata Usa dopo omicidio ambasciatore russo

E’ stato un poliziotto turco a sparare contro l’ ambasciatore della Russia in Turchia, Andrei Karlov, orto successivamente in ospedale. Il gesto del poliziotti, identificato come Mevlut Mert Aydintas, 22, sarebbe stata giustificato dal  coinvolgimento della Russia negli scontri in corso in Siria, ad Aleppo.

Mevlut Mert Aydintas, è stato ucciso dai colleghi intervenuti sul luogo della sparatoria, in una galleria d’arte, dove l’ambasciatore presenziava alla inaugurazione di una mostra. Faceva parte dei gruppi anti sommossa della polizia della Turchia e non è chiaro se avesse collegamenti con un  gruppo terroristico.

il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, ha parlato con il presidente russo Vladimir Putin per telefono e, in un video messaggio, ha detto che entrambi hanno convenuto sul fatto che si sia trattato di un atto di “provocazione” per  danneggiare le relazioni tra i due paesi  che provano a rappacificarsi dopo accese polemiche che hanno caratterizzato i mesi scorsi, a seguito dell’abbattimento da parte della Turchia  di un velivolo militare russo impegnato in Siria. Le autorità della Turchia hanno avviato un’indagine cui parteciperanno anche investigatori russi.

Successivamente, un uomo armato di fucile ha sparato otto o nove colpi ad Ankara, nei pressi dell’Ambasciata degli Stati Uniti in Turchia. L’uomo è stato arrestato.