UltimaEdizione.Eu  > 

Turchia: 30 morti in una città ai confini con l’Iraq negli scontri con i curdi. La popolazione sostiene che sono civili

Turchia: 30 morti in una città ai confini con l’Iraq negli scontri con i curdi. La popolazione sostiene che sono civili

Almeno 30 persone sono morte negli scontri avvenuti nella città turca di Cizre, ai confini con l’Iraq, tra le truppe governative e i miliziani del Pkk, il partito indipendentista curdo tornato sul piede di guerra con il Governo dio Ankara.

Secondo le fonti ufficiali, i morti sarebbero tutti militanti curdi, mentre il partito d’opposizione curdo, il Partito Democratico Popolare (HDP), sostiene che 20 di quei morti sono 20 innocenti.

Gli abitanti di Cizre sostengono che sono in “sotto assedio” dopo che l’esercito ha imposto il coprifuoco ed ha impedito ad una delegazione dell’HDP di raggiungere la città a piedi.

Il gruppo include il leader del partito Selahattin Demirtas e 30 parlamentari che dicono di vogliono attirare l’attenzione su ciò che sta accadendo nella zona prevalentemente curda.