UltimaEdizione.Eu  > 

Terroristi morti o catturati a Parigi. La vendetta della Francia

Terroristi morti o catturati a Parigi. La vendetta della Francia

Oltre che con i bombardamenti sull’Isis a Raqqa, la loro principale roccaforte in Siria, la Francia ha risposto agli attentati degli estremisti islamici del Daesh con una forsennata caccia all’uomo che ha trovato una sua prima concretizzazione nel quartiere parigino di Saint – Denis, nella zona dove c’è lo Stade de France.

Quì, in piena notte, si è sviluppato un lungo assedio di un gruppo di fanatici sostenitori del Califfato islamico da parte di polizia ed esercito concluso con la morte di due jihadisti, tra cui una donna kamikaze che si è fatta esplodere e sette arresti .

In un primo momento sembrava che la polizia avesse catturato Abdelhamid Abaaoud considerato la mente dell’attacco che ha messo a ferro e fuoco la capitale francese la scorsa settimana, ma la notizia è stata successivamente smentita. Secondo alcune voci che circolano a Parigi, la donna kamikaze sarebbe una sua cugina.

La polizia, prima, e l’esercito dopo. hanno completamente circondato il quartiere prima dell’alba e bloccato un gruppo di terroristi  barricati in una abitazione del quartiere che ha seguito in diretta le operazioni delle forze dell’ordine nonostante i ripetuti inviti a non lasciare le proprie abitazioni.

Nel corso dell’assedio più volte sono state udite esplosioni e colpi d’arma da fuoco. Secondo alcune voci, tutte da confermare, uno o due estremisti  islamisti sarebbero riusciti a fuggire.