UltimaEdizione.Eu  > 

Terremoto politico in Nord Corea: rimosso zio di Kim Jong un, accusato di crimini. Conseguenze per Occidente?

Terremoto politico in Nord Corea: rimosso zio di Kim Jong un, accusato di crimini. Conseguenze per Occidente?

Terremoto ai vertici politici ed istituzionali della Corea del Nord. E’ stata confermata, infatti, la notizia che Jang Song-thaek, lo zio del leader Kim Jong-un e uomo forte del regime che governa il Paese, è stato rimosso dagli incarichi e privato dei propri titoli. L’accusa è che avrebbe commesso “atti criminali” che al momento non sono stati precisati. La decisione è stata presa dal Politburo del partito. Si tratta di vedere ora se queste novità porteranno o meno ad un cambio della politica nord coreana che si é sempre contraddistinta con una forte aggressività anti occidentale ed anti giapponese, oltre che, ovviamente, nei confronti della Repubblica della Corea del Sud.

RomaSettRed