UltimaEdizione.Eu  > 

Tennis: è l’ora degli Internazionali di Roma

Tennis:  è l’ora degli Internazionali di Roma

Partiti gli internazionali di tennis di Roma. Anche quest’anno la manifestazione del Foro Italico, marcata BNL, si presenta stellare grazie alla partecipazione delle migliori atlete e dei migliori tennis del ranking mondiale. La Wta ha infatti confermato la presenza in tabellone delle prime dieci giocatrici della classifica mondiale (il torneo femminile sarà trasmesso anche nel 2013 in diretta da SuperTennis, la tv della FIT). Si tratta di Victoria Azarenka, Maria Sharapova, Serena Williams, Agnieszka Radwanska, Angelique Kerber, Sara Errani, Li Na, Petra Kvitova, Samantha Stosur e Caroline Wozniacki. Ci saranno ovviamente tutte le azzurre più forti, da Roberta Vinci a Francesca Schiavone, da Flavia Pennetta a Camila Giorgi.

tennis saraerrani-bnlAnche nel 2013 il Torneo avrà la formula del “combined event”, con le prove maschile e femminile nell’arco di nove giorni. Nella stessa giornata, dunque, proprio come avviene nei quattro tornei del Grande Slam, sarà possibile ammirare Nadal, Federer, Djokovic e Murray e applaudire le protagoniste del circuito femminile.

Per quanto riguarda il torneo maschile, che fa parte del circuito dei Masters 1000, è obbligatoria la presenza dei primi trenta giocatori del ranking mondiale. Sorteggiato il tabellone delle qualificazioni maschili della 70esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia, in campo subito, nell’atmosfera del Foro Italico di Roma, pronto per il torneo Master 1000, anche i quattro italiani arrivati grazie alle pre-qualificazioni: Alessandro Giannessi, Marco Cecchinato, Gianluca Naso e Thomas Fabbiano.

tennis1Fortunato Flavio Cipolla, il quinto italiano del gruppo. Battuto all’ultimo turno delle pre-qualificazioni per mano di Marco Cecchinato (6-3 e 7-6), il tennista romano rientra nel tabellone grazie al ritiro dello spagnolo Tommy Robredo. Di certo non così fortunato nel sorteggio. Affronta subito Lukas Rosol, numero 34 Atp, quest’anno vincitore al 250 di Bucharest nonché testa di serie numero uno delle qualificazioni. Difficile impresa anche per tutti i restanti azzurri. A partire da Gianluca Naso, opposto al brasiliano Rogerio Dutra Silvia (numero 84), per Fabbiano contro l’argentino Carlos Berlocq (numero 63), per Giannessi che sfida lo spagnolo Montanes (90) e Cecchinato verso il russo Donskoy (79).

In tabellone anche Ernests Gulbis. Il lettone è stato protagonista dell’edizione del 2010, quando sconfisse Federer a secondo turno ed arrivò poi alle semifinali fermato da Nadal. Salvo ritardi da maltempo, si chiude con le finali domenica 19 maggio.

Luca Marco Massidda