UltimaEdizione.Eu  > 

Tempi di crisi ma la crociera “va”

Tempi di crisi  ma la crociera “va”

In un periodo come quello odierno, caratterizzato da incertezze economiche generali, la crescita dell’industria crocieristica mondiale pare non conoscere soste e l’Italia si afferma come paese leader nel settore. Nel 2010 sono stati 9,6 milioni i passeggeri imbarcati, sbarcati o transitati nei porti italiani (più dell’8 per cento rispetto al 2009) e con tendenze in aumento anche in questi ultimi due anni.

Il settore si caratterizza per la sua dinamicità, con una clientela che cresce a livello globale, ad un ritmo medio di quasi 30% all’anno, e per la capacità di miglioria costante, sia a livello di prodotto e marketing sia a livello di struttura imprenditoriale. Si tratta di un sistema che coinvolge un ampio ventaglio di settori: turistico, armatoriale, marittimo, portuale, finanziario, assicurativo, cantieri navali e tutti i servizi a terra, logistici e per passeggeri, dove all’Italia viene riconosciuto in Europa un ruolo di primo piano.

La crociera turistica è un fenomeno relativamente moderno che nasce a Miami e nei Caraibi Tn Michelangelo2negli anni ’60, quando i transatlantici per il trasporto passeggeri cominciavano a essere superati dall’aviazione civile. Allora gli armatori si inventarono un nuovo mercato, che fin dai suoi esordi fu caratterizzato da alti livelli di redditività. Dagli anni ’70 ad oggi i croceristi nel mondo sono passati da circa 500.000 a quasi 16 milioni l’anno in tutto il mondo.

In questo mercato offerta e domanda sono cresciute in parallelo e non si sono verificati nel settore momenti di particolare crisi. Il mercato delle crociere è stato definito come un modello di commercio “de localizzato”, che può rincorrere le migliori stagioni in giro per il mondo nei diversi periodi dell’anno. Una nave da crociera infatti, come è noto, lavora 365 giorni all’anno spostandosi di volta in volta nelle mete che presentano le migliori condizioni climatiche a seconda delle esigenze dell’armatore e delle caratteristiche congiunturali del mercato. Una nave da crociera è infatti, una sorta di “villaggio galleggiante” che ha il vantaggio di potersi spostare, variare la propria offerta e visitare i luoghi più interessati di tutto il pianeta.

Le navi di ultima generazione sono dotate di SPA, NEL "FIORDO" MSC4casinò, teatri, cinema 4D, discoteche e molto altro ancora. Sono imbarcazioni lunghe come tre campi da calcio e capaci di accogliere fino a 4500 passeggeri. Ogni viaggio che offrono è in realtà un cocktail perfetto, ottenuto con la somma di nave, itinerario e servizi. Un vero successo!

Prendiamo ad esempio il caso di una compagnia tuttora a capitale europeo che in questi ultimi anni si è caratterizzata per un alto tasso di sviluppo e innovazione, in quanto ha portato la propria flotta da sole tre navi nel 2002 a ben dodici navi a disposizione oggi. E’ la MSC.

La società nasce dalla flotta Lauro e fa parte della Mediterranean Shipping Company S.A., società fondata da Gianluigi Aponte. Attualmente è la seconda compagnia al mondo per il trasporto di container. Nel 2008 con il varo di MSC Fantasia, la compagnia ha iniziato un percorso che ha portato alla costruzione di altre due navi, l’ultima delle quali MSC Divina, è stata varata il 26 maggio 2012 con una cerimonia epocale nel porto di Marsiglia e alla presenza di Sofia Loren che ne è stata la madrina insieme ad ospiti d’onore come Gérard Dépardieu. ponte lido MSC2bLa compagnia nel 2013 ha varato nei cantieri francesi di Saint-Nazaire, dove è stata costruita, la tredicesima nave sempre facente parte della classe Fantasia: la MSC Preziosa, “battezzata” il 23 marzo scorso a genova ancora una volta con una sfarzosa cerimonia presenti numerose “star” internazionali e rappresentanti delle Istituzioni, appena dieci mesi dopo il varo dell’ultima ammiraglia della flotta. Queste navi sono tra le più grandi al mondo, superate solo dalla classe “Oasis” della compagnia Royal Carribean.

In particolare MSC Crociere si caratterizza per la spiccata segmentazione e per offrire ai propri clienti un servizio detto tailor made: la compagnia ha individuato ben dodici target diversi per clientela: infatti nella nuova classe di navi MSC Fantasia sono disponibili ben dodici categorie di cabine, con una gamma che varia dalle quadruple e quintuple le famiglie alle 100 raffinate doppie dello Yacht Club, l’area a sei stelle sulle nuove navi.

L’obiettivo è aggregare in un’unica offerta tante tipologie diverse di clienti: giovani e senior, coppie, single, famiglie e perfino business traveller che possono trovare la crociera adatta alle loro esigenze, sapendo in anticipo quando spenderanno, anche grazie ai pacchetti prepagati di escursioni e bevande.
Una crociera rappresenta sempre una grande emozione, per questo spesso è la luna di miele preferita dalle coppie di sposi di tutto il mondo. E’ rilassante perché non si deve fare e disfare le valigie di continuo, eppure si visitano diversi porti e spesso diversi paesi nell’arco della stessa crociera.

Infine è completa di ogni servizio che la rende una NA porto2vacanza davvero appetibile: ristoranti per veri gourmet, piscine e discipline sportive durante tutto il giorno, animazione diurna, spettacoli serali di grande successo con cantanti, ballerini, prestigiatori professionisti e ancora, aree dedicate ai bambini, palestre attrezzate meravigliose, boutiques, caffetterie, biblioteche, ludoteche e sale da gioco.

Le navi arrivano nei porti al mattino e riprendono il largo al tramonto. Assistere a questi arrivi e partenze dai ponti superiori è da sempre un rito che si perpetua nel cuore di ogni crocierista: sicuramente è la promessa di ritornare a sognare la prossima avventura.

Alessandra del Nobolo