UltimaEdizione.Eu  > 

Taranto: braccio di ferro con Renzi. Giudice rimanda alla Corte Costituzionale decreto Ilva

Taranto: braccio di ferro con Renzi. Giudice rimanda alla Corte Costituzionale decreto Ilva

Il braccio di ferro tra Governo di Matteo Renzi e la magistratura sull’Ilva di Taranto continua senza esclusioni di colpi. Il Gip della città pugliese ha infatti rinviato alla Corte Costituzionale il provvedimento appena approvato dall’esecutivo  per aggirare una recente disposizione dei giudici tarantini che bloccava l’altoforno numero 2 dopo la morte di un operaio provocata da un getto di ghisa. I magistrati, cioè, continuano a ritenere quello dell’Ilva un impianto  insicuro e provano, quindi, a bloccarlo in ogni modo.

Il decreto, varato lo scorso 12 giugno, ha avuto così solamente 30 giorni di vita e il mancato sblocco dell’altoforno rischia di portare l’intero impianto alla chiusura definitiva.