UltimaEdizione.Eu  > 

Svizzera: nuovi arresti per lo scandalo Fifa. In manette i capi delle federazioni americane

Svizzera: nuovi arresti per lo scandalo Fifa. In manette i capi delle federazioni americane

Le autorità svizzere hanno avviato una nuova serie di arresti a seguito dell’indagine avviata dagli Stati Uniti sulla corruzione nel calcio internazionale. Alcuni degli arresti sono stati eseguiti all’alba presso il Baur au Lac lo stesso hotel di lusso di Zurigo dove i primi funzionari della FIFA sono stati arrestati lo scorso maggio.

Le accuse includono racket, riciclaggio di denaro e frode ed hanno portato all’arresto, tra gli altri, di Alfredo Hawit della Federazione dell’Honduras e Juan Ángel Napout di quella del Paraguay sono stati tra gli arrestati, più persone che hanno familiarità con le indagini ha detto. Hawit è anche il presidente della Concacaf, la confederazione regionale che comprende Nord e Centro America e Caraibi. Napout è il presidente della Conmebol, la confederazione sudamericana. Entrambi hanno la carica di vicepresidenti della FIFA.

I due sono stati nominati alla loro carica dopo gli arresti di maggio e ciò sta ad indicare che gli inquirenti statunitensi ritengono che siano coinvolti da molto prima in quel sistema di corruzione che secondo l’accusa sarebbe nato addirittura 24 anni fa.

La FIFA ha immediatamente rilasciato una dichiarazione con la quale assicura di continuare a cooperare con le autori statunitensi che conducono l’inchiesta così come con l’Ufficio del procuratore generale svizzero.