UltimaEdizione.Eu  > 

Spagna: mezza sconfitta e mezza vittoria degli indipendentisti in Catalogna anche se hanno più seggi

Spagna: mezza sconfitta e mezza vittoria degli indipendentisti in Catalogna anche se hanno più seggi

Gli indipendentisti della Catalogna non riescono a trovare nelle urne la maggioranza schiacciante che erano, forse, convinti di ottenere. Nelle elezioni regionali di quella che è la regione economicamente più importante di Spagna non vanno oltre il 50 %, anche se per il sistema elettorale in vigore i due partiti più rappresentativi di chi vuole creare un nuovo Stato, staccato da Madrid, ottengono la maggioranza dei voti.

Abbastanza per governare, assolutamente insufficiente per garantire l’indipendenza. Se poi si considera che, nonostante il clima di passione di queste elezioni, è andato al voto meno del 77% degli aventi diritto, le cose, al di là delle apparenze, si complicano per gli autonomisti che, comunque, cantano vittoria e dicono che, adesso, hanno costruito le basi per avviare un processo di distacco dal resto della Spagna. Ma forse le riunione oceaniche nelle piazze di Barcellona ancora non bastano.

Disastro accertato in ogni caso per i Popolari al governo a Madrid. Dimezzano i loro seggi. Non sfondano neppure i Podemos che si battono per una completa trasformazione della politica spagnola.