UltimaEdizione.Eu  > 

Spagna: 7 le italiane morte sul bus Erasmus. Autista: colpo di sonno

Spagna: 7 le italiane morte sul bus Erasmus. Autista: colpo di sonno

L’autista ha ammesso di essere stato preso da un colpo di sonno e, per questo, l’autobus è uscito fuori strada. Sono 13 le studentesse a Barcellona con il programma Erasmus provenienti da numerosi paesi europei a seguito dell’incidente occorso al bus su cui viaggiavano.

Giovani ragazze di cui 7  italiane delle quali  sono state ufficialmente rese note le generalità: Francesca Bonello, Elisa Valent, Valentina Gallo, Elena Maestrini, Lucrezia Borghi, Serena Saracino e Elisa Scarascia Mugnozza. Tre di loro provenivano dall’Università di Firenze dove erano iscritte a diverse facoltà.

Tutte e  sette erano giunte a Barcellona nel gennaio scorso e avrebbero dovute restare in Spagna per il progetto Erasmus ancora per tre mesi.

Le informazioni sono state a lungo centellinate perché gli inquirenti dovevano accertare l’identità delle vittime e informare le famiglie.

L’incidente è avvenuto in Catalogna  mentre un nutrito gruppo di studenti e studentesse, in viaggio su cinque diversi mezzi, tornavano a casa dopo aver assistito ai fuochi artificiali di una festa organizzata a Valencia.

L’autobus che ha avuto l’incidente era l’ultimo della colonna e si è rovesciato nei pressi di Tarragona sull’autostrada che dalla Spagna conduce in Francia, al sud di Barcellona.

Il nutrito gruppo di studenti era composto da giovani provenienti da diversi paesi e che erano anche di nazionalità svizzera, norvegese, inglese, turca, ucraina, spagnola. L’autobus in questione, per cause ancora da appurare, ha fatto un salto di corsia ed ha finito per schiantarsi contro un camion sopravveniente dall’altra direzione.

L’autista del mezzo che è sopravvissuto all’impatto è ora in stato di fermo. Gli inquirenti contano di avere da lui dettagli che possano aiutare a stabilire le cause del terribile incidente, anche se pensano che si possa essere trattato di un colpo di sonno.