UltimaEdizione.Eu  > 

Siria: strage Isis a Kobane anche di donne e bambini. 20 morti

Siria: strage Isis a Kobane anche di donne e bambini. 20 morti

Gli uomini dell’ Isis, Stato islamico dell’Iraq e Siria o Daesh, avrebbero giustiziato almeno 20 curdi siriani, tra cui donne e bambini, nel corso di in un attacco nel villaggio di Brakh Bootan, a sud della città siriana di Kobane che negli ultimi tempi è passata di mano numerose volte.

Gli estremisti islamici hanno compiuto la strage nel corso delle poche ore in cui sono riusciti ad impadronirsi del villaggio nel corso delle operazioni organizzate per riprendere il controllo di Kobane città curda persa pochi giorni fa dopo averla conquistata scacciandone i curdi.

Kobane si trova immediatamente a ridosso del confine turco ed è difesa dai curdi anche con l’appoggio della coalizione internazionale anti Isis che continua a bombardare le postazioni dei seguaci del Califfato islamico.

La strage segnalata in queste ore è stata preceduta dall’esplosione di un’autobomba che ha provocato la morte di 15 persone ed il ferimento di altre 70.

Queste vicende accadute al confine tra Siria e Turchia ha innescato una serie di polemiche dichiarazioni tra i due paesi che si conducono da sempre una guerra sia pure non dichiarata. La televisione di Stato siriana ha di nuovo sostenuto che i miliziani dell’ISIS hanno attaccato Kobane entrando dalla Turchia, mentre un portavoce del ministero degli Esteri di Ankara ha definito bugie queste accuse.