UltimaEdizione.Eu  > 

Siria: Isis distrugge antico monastero e trasferisce oltre 200 cristiani rapiti. Si teme per le loro vite

Siria: Isis distrugge antico monastero e trasferisce oltre 200 cristiani rapiti. Si teme per le loro vite

Isis ancora una volta mostra la sua volontà di distruggere attaccando e devastando il monastero cristiano di Qaryatayn, vecchio di 1.600 anni, che si trovava in Siria, sulla strada che porta da Palmira verso le montagne del Qalamun, nella provincia di Damasco, al confine con il Libano.

Nella stessa zona molti cristiani residenti rapiti nei giorni scorsi dagli uomini delll’Isis, o Daesh, sono stati spostati nel nord della Siria e si teme per le loro vite. Si dovrebbe trattare di oltre 200 persone.

La zona di Qaryatayn, importante per i giacimenti di gas della Siria, è finita sotto il controllo dell’Isis da tempo e l’esercito siriano, nonostante ripetuti tentativi non è ancora riuscito a riconquistarla.