UltimaEdizione.Eu  > 

Siria: distrutti tutti gli ospedali di Aleppo. 400 morti in pochi giorni

Siria: distrutti tutti gli ospedali di Aleppo. 400 morti in pochi giorni

Bombardamenti di aerei russi e siriani su  Aleppo hanno portato alla chiusura del più grande ospedale di quella che è la seconda città della Siria, dove sono in atto feroci combattimenti da cinque anni. La città è pressoché completamente distrutta e tra le sue macerie vivono ancora decine di migliaia di persone che non sono riuscite a sfuggire all’assedio cui Aleppo è sottoposta.

Dopo il fallimento dell’ultima breve tregua raggiunta grazie alla mediazione degli Usa e della Russia i bombardamenti sono ripresi più violenti che mai, mentre sembra certo il prossimo imponente intervento delle truppe del governo di Damasco di Bashar al Assad, appoggiate dalle milizie sciite degli Hezbollah  guidati degli esperti militari dell’Iran.

bombardamento-ospedale-aleppo-2

Secondo le fonti delle organizzazioni umanitarie internazionali tutti gli ospedali della zona orientale di Aleppo sono stati rasi al suolo e gli ultimi scontri hanno provocato l’uccisione di due  persone e il ferimento di altre 10.

In totale, stando alle rilevazioni dell’Onu, almeno 400 civili, tra cui molti bambini, sono stati uccisi nel corso dell’ultima settimana.

bombardamento-aleppo