UltimaEdizione.Eu  > 

Siria: capo degli iraniani in Siria sarebbe stato ucciso ad Aleppo dai ribelli

Siria: capo degli iraniani in Siria sarebbe stato ucciso ad Aleppo dai ribelli

Fonti israeliane rilanciano le dichiarazioni dei ribelli siriani contrari a Bashar al-Assad, ed impegnati anche contro le milizie sciite che sostengono il Governo di Damasco dichiarano di aver ucciso il generale Qassem Soleiman, comandante delle forze iraniane in Iraq e in Siria.

Il generale Soleiman, considerato un uomo forte degli ambienti militari di Teheran, e vero stratega della lotta all’Isis, sarebbe stato ucciso nel corso dei combattimenti avvenuti nelle ultime ore nella parte orientale di Aleppo. Questa è la seconda più importante città della Siria e molti degli sforzi dei fedeli agli Assad e delle milizie sciite loro alleate, guidate da istruttori iraniani, sono diretti nel tentativo di riprenderne il pieno controllo.

Secondo i ribelli siriani, il generale sarebbe stato raggiunto da un missile mentre si trovava su un veicolo militare la cui identificazione sarebbe stata frutto del lavoro dell’intelligence. Con Soleiman avrebbero perso la vita anche altri tre comandanti iraniani che si trovavano con lui. I loro nomi sono quelli di Masoud Askari, Mahmud Dahakan e Ahmed Rajai.