UltimaEdizione.Eu  > 

“Sgarbo” del re saudita ad Obama: non andrà al vertice Usa- paesi arabi alleati

“Sgarbo” del re saudita ad Obama: non andrà al vertice Usa- paesi arabi alleati

Il nuovo Re dell’Arabia Saudita Salman non sarà parteciperà al un summit convocato da Barack Obama a Camp David tra gli Stati Uniti ed i leader arabi alleati. Una decisione che viene visto come uno “sgarbo” nei confronti del Presidente statunitense da tempo impegnato a ridefinire il quadro geo politico del Golfo persico e di quello che noi chiamiamo Medio oriente.

L’annuncio è stato fatto dal ministro degli esteri saudita, Adel al-Jubeir, il quale ha chiarito che la delegazione di Riyad sarà invece guidata dal principe ereditario Mohammed bin Nayef, che è anche ministro degli interni, con la partecipazione del figlio del re, vice principe ereditario e Ministro della difesa, Mohammed bin Salman.

La Casa Bianca fa buon viso a cattivo gioco e ha fa sapere di non aver interpretato la decisione come segno di “disaccordo sostanziale” con gli Stati Uniti.

Secondo il New York Times “la decisione sembra costituire essere un segnale del disappunto dell’Arabia Saudita verso l’amministrazione Obama sui rapporti degli Stati Uniti con l’Iran”.