UltimaEdizione.Eu  > 

Scolaresca dispersa nel Borneo a causa del terremoto. Erano a 4000 metri in vacanza

Scolaresca dispersa nel Borneo a causa del terremoto. Erano a 4000 metri in vacanza

I soccorritori intervenuti dopo il terribile terremoto che ha sconvolto in Malesia in una zona montuosa dell’Isola dl Borneo stanno ancora cercando di rintracciare sei studenti e due insegnanti che mancano all’appello tra gli escursionisti del Monte Kinabalu dove, a 4.095 metri d’altezza, il sisma ha provocato lo smottamento della montagna e numerosi alpinisti sono stati travolti da terra e roccia.

Il movimento tellurico ha addirittura provocato il crollo di uno degli enormi speroni che alla sommità della montagna creavano le cosiddette “orecchie dell’asino” che facevano del Kinabalu una delle vette più conosciute al mondo e tra le più frequentate, anche da scolaresche, nell’intera Asia.

Per il momento sono stati recuperati solamente i corpi di una studentessa di Singapore di 12 anni e di una locale guida alpina, ma secondo le autorità i morti potrebbero essere almeno 13 e decine sono gli escursionisti feriti e fratturati tra le centinaia di alpinisti presenti sulla montagna al momento del terremoto. La ragazza deceduta, i sei studenti dispersi ed i due insegnanti facevano parte di una scolaresca proveniente da Singapore.