UltimaEdizione.Eu  > 

SANITA’: VINCENZI (PD), “RACCOGLIAMO I RISULTATI NUOVO MODELLO SANITA’ LAZIO”

SANITA’: VINCENZI (PD), “RACCOGLIAMO I RISULTATI NUOVO MODELLO SANITA’ LAZIO”

“Incremento di 109 posti letto nelle unità di trattamento neurovascolare, riequilibrio territoriale con potenziamento delle strutture sanitarie periferiche e nelle province riducendo il gap con Roma, taglio dei posti letto inutilizzati, proroga del contratto di lavoro di 2700 precari per il 2014 e avvio della loro stabilizzazione, attivo nei conti della sanità nel 2015 dopo anni di disavanzi per miliardi di euro. I programmi operativi 2013-2015 illustrati oggi dal presidente Zingaretti, certificano in modo concreto e con la forza dei numeri l’inizio della nuova stagione della sanità laziale”. Lo dichiara in una nota il capogruppo del Partito Democratico al Consiglio regionale, Marco Vincenzi.

“La sanità del Lazio – riprende Vincenzi – si stava pericolosamente avvicinando sull’orlo del precipizio.  In pochi mesi, l’Amministrazione regionale è stata in grado di recuperare capacità di programmazione. Ci siamo lasciati alle spalle i tagli indiscriminati e la riduzione dei livelli di assistenza e cura, implementiamo le strutture di emergenza, superiamo finalmente il sistema delle macroaree fortemente penalizzante per le province.

Stiamo rispettando  come centrosinistra tutti gli impegni presi con gli elettori per realizzare il nuovo modello di sanità centrato esclusivamente sulla tutela della salute di tutti i cittadini del Lazio e non solo di quelli che vivono al centro, incrementando l’efficienza dei centri sanitari, tagliando in modo selettivo le strutture obsolete, restituendo serenità e certezza sul loro futuro a migliaia di lavoratori precari.

regione lazio 1

 

Esprimo il pieno apprezzamento e sostegno del gruppo consiliare del Partito Democratico per i risultati concreti che stiamo raccogliendo grazie a questa straordinaria rivoluzione promossa dal presidente Zingaretti. Mi auguro – conclude Vincenzi – la massima attenzione da parte del Ministero della Salute e del Governo nazionale per il forte impegno dell’Amministrazione regionale per far uscire a breve il Lazio dalla gestione commissariale”.

 RomaSettRed