UltimaEdizione.Eu  > 

100 i morti del terribile terremoto che ha sconvolto una delle zone più turistiche delle Filippine

100 i morti del terribile terremoto che ha sconvolto una delle zone più turistiche delle Filippine

E’ salito a 100 il tragico bilancio di un terremoto di magnitudo 7.2 ha colpito una regione centrale delle Filippine provocando numerosi crolli di edifici, di tetti e di danneggiamenti alle strade.

L’epicentro a 5 chilometri dalla città Carmen, sulla famosa spiaggia dell’isola di Bohol, a nord di Mindanao. Scossa però anche tutta la regione e turistica di Cebu. Il sisma ha avuto ipocentro a 20 km di profondità ed epicentro 2 km a nordest di Catigbian.

Il crollo del tetto di un mercato in Cebu City ha travolto 21 persone, di cui due sono morte sul colpo. La gente E rimasta fuori dagli edifici, delle case e dagli ospedali anche perché continuano le scosse di assestamento.

Molti degli edifici storici nelle regioni centrali delle Filippine ‘sono state danneggiate. Nella città di Loboc una chiesa di pietra del 17 ° secolo è crollata così come a Bohol è toccato ad una torre vecchia di 400 anni. Altre chiese ed edifici dell’epoca coloniale spagnola, tra cui la Basilica di Cebu del 16 ° secolo, la chiesa più antica delle Filippine’, che ha perso il campanile, sono stati danneggiati in mniera più o meno irreparabile.

La fortuna ha voluto che il terremoto è avvenuto di prima mattina nel giorno di festa nazionale e, quindi, molti uffici erano rimasti chiusi.
strada spaccata terremoto
La zona più colpita, quella di Cebu si trova a circa 500 chilometri a sud di Manila. La sola città omonima ha una popolazione di oltre 2,6 milioni di persone. Mentre la vicina isola di Bohol ha 1,2 milioni di abitanti ed è famosa in tutto il mondo la sua spiaggia.

John Balcony