UltimaEdizione.Eu  > 

Sabato torna la serie A. Juventus e Napoli a caccia della Roma. Per Mihajlovic esordio in panchina contro la ‘sua’ Lazio.

Sabato torna la serie A. Juventus e Napoli a caccia della Roma. Per Mihajlovic esordio in panchina contro la ‘sua’ Lazio.

Si riparte. Dopo il fiume di amichevoli di lusso e spareggi all’ultimo sangue delle nazionali per conquistare un posto al prossimo mondiale, il film del campionato riprende dalla 13a giornata. Il primo ciak si girerà domani al Bentegodi. Alle 18.00 scenderanno in campo la sorpresa Verona con i cugini del Chievo, freschi di cambio in panchina. L’ex gialloblu Eugenio Corini è subentrato a Sannino dopo il deludente pareggio in casa contro il Milan e una classifica che farebbe piangere persino la Gioconda.

In serata, doppio appuntamento per le due squadre impegnate in Champions martedì prossimo. Il Napoli di Rafa Benitez, dopo la batosta subita allo Juventus Stadium due settimane fa, ospiterà il Parma di Donadoni e Cassano. In settimana ci ha pensato bomber Higuain a riaccendere l’umore malconcio del gruppo partenopeo. “Riparteremo subito alla grande” ha dichiarato il “Pipita” e se al Parma non verrà voglia di trasformarsi in Davide, è probabile che Golia sbrigherà la pratica senza troppi problemi.

Sempre alle 20.45, ma sul campo di San Siro, il Milan di Allegri dovrà vedersela contro l’ottimo Genoa rigenerato da Gasperini. I rossoneri vivono forse il momento più difficile della loro storia recente. Appena 13 punti in classifica, la crisi Allegri-Berlusconi, le voci (troppe) sulla probabile rivoluzione societaria e una squadra in netta crisi di gioco.  Con una situazione come questa, anche una sfida apparentemente alla propria portata, come quella contro il grifone,  può diventare un ostacolo non facile da superare.

Domenica farà il suo esordio sulla panchina della Sampdoria l’ex ct della Serbia Sinisa Mihajlovic. Finita l’era Delio Rossi (9 punti in 12 gare), il patron Garrone ha fatto carte false per riportare in blucerchiato il tecnico ex Fiorentina, Catania e Bologna. Alla conferenza stampa di ieri Mihajlovic è stato chiaro rivolgendosi a coloro che credono nei miracoli: “Non chiedetevi  cosa può fare la Sampdoria per voi, ma cosa voi potete fare per la Sampdoria”.

John Kennedy pronunciò queste parole durante il discordo di insediamento come Presidente degli Stati Uniti nel ’61 e sappiamo com’è andata a finire. Tradito proprio da coloro che lo applaudivano in una fredda giornata di gennaio a Washington mentre giurava fedeltà alla nazione americana.  Auguriamo al nuovo tecnico doriano di avere maggior fortuna. E vedendo come il destino abbia deciso di farlo esordire in casa proprio contro la ‘sua’ Lazio, non al meglio della forma, sembra già un buon inizio.

livorno juve

Trasferta difficile per la (ri)affamata Juventus di Antonio Conte. Dopo aver rosicchiato quattro punti in due giornate alla Roma dei record, la gara contro il Livorno di Davide Nicola è solo in superficie una partita da 2 fisso. Tra infortunati e qualche acciacco di troppo, non sarà per niente facile strappare i tre punti sul campo di una squadra in piena lotta salvezza e allenata da un altro ‘affamato’ di calcio in stile Conte come l’esordiente e bravo Nicola.

Le altre gare in programma domenica 24 novembre: alle 15 Sassuolo-Atalanta, Torino-Catania,Udinese-Fiorentina. Alle 20.45 Bologna-Inter. Lunedì 25 novembre alle 20.45 Roma-Cagliari.

 

Gianluigi Zamponi