UltimaEdizione.Eu  > 

Russia: l’A321 cadde sul Sinai per una bomba. Putin: troveremo e puniremo i responsabili

Russia: l’A321 cadde sul Sinai per una bomba. Putin: troveremo e puniremo i responsabili

Capo dei servizi di sicurezza della Russia, Alexander Bortnikov, ha definitivamente confermato che l’Airbus 321 di linea russo precipitato sul Sinai, mentre era in volo da Sharm al-Sheikh a San Pietroburgo, è caduto lo scorso 31 ottobre per un attentato terroristico provocando la morte di tutte le 224 persone che si trovavano a bordo.

Gli inquirenti, infatti, avrebbero trovato tra i resti del velivolo tracce di esplosivo. Il Presidente Vladimir Putin ha promesso che la Russia troverà e punirà tutti coloro che hanno partecipato o sono dietro l’attentato.

Bortnikov ha dichiarato che la bomba collocata a bordo dell’aereo della compagnia Metrojet aveva un peso di circa un chilogrammo e che è esplosa durante il volo. Questo spiegherebbe perché i resti del velivolo sono stati ritrovati in un’ampia area del deserto del Sinai.