UltimaEdizione.Eu  > 

Roma blindata. Evitate…se potete

Roma blindata. Evitate…se potete

Roma  sperimenta una blindatura come mai accaduto nel passato. I controlli e la presenza di forze di polizia e dell’Esercito, cui siamo stati abituati nel corso del Giubileo  appena concluso, hanno subito una forte impennata in quantità e qualità in occasione delle celebrazioni per la nascita della Comunità europea.

Le disposizioni impartite faranno trovare oggi, a romani e turisti, larghe aree del centro della Capitale chiuse, non solo al traffico, ma in alcuni punti persino ai pedoni. La dove sarà consentito l’accesso a piedi si potrebbe comunque essere a sottoposti a controlli preso i varchi previsti.

Controlli a San Pietro

Le recenti vicende londinesi, infatti, hanno spinto ancora di più a mettere in campo tutte quelle precauzioni dirette ad evitare che ci si possa trovare di fronte ad azioni terroristiche, favorite magari da potenziali falle nei sistemi di controllo e d’interdizione.

In più, sono organizzate manifestazioni di proteste da parte di gruppi ed associazioni anti europeiste che si riferiscono sia alla destra, sia alla sinistra estremista, i quali hanno già preannunciato l’organizzazione di distinti ” sit in” e ben quattro differenti cortei.

Forte è il timore che i cosiddetti antagonisti più violenti, come i cosiddetti ” black bloc”, dati in arrivo anche da diversi paesi esteri, approfittino dell’occasione per provare a  mettere a ferro e a fuoco le strade del centro di Roma.

Rischia di piovere sul bagnato, insomma, per una Roma che, invece, grazie all’arrivo della Primavera, già ha assunto quelle caratteristiche di città accogliente per cui è divenuta famosa nel mondo, grazie anche ad un clima invitante e rilassante, dopo un freddo inverno.

Gli agenti presenti sono più di 5 mila. Aumentate le telecamere di controllo, circa mille, collocate in quelli che si prevede possano diventare i punti caldi della Capitale, soprattutto attorno al Quirinale e al Campidoglio, dove le chiusure decise saranno adottate già a partire dalla scorsa notte.

Forse per quanti volessero recarsi a Roma durante il fine settimana è meglio prendere in considerazione l’idea di farlo il giorno dopo, cioè domenica 26 marzo.