UltimaEdizione.Eu  > 

Roma : antenne vicino scuola. Negata l’autorizzazione

Roma : antenne vicino scuola. Negata l’autorizzazione

Qualche volta anche in Italia si rispettano le regole. Questa la riflessione da fare dopo che il Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica di Roma Capitale ha reso noto che la richiesta di installazione di un’antenna per la telefonia mobile al civico 8 di via Corchiano, in zona Tomba di Nerone, risalente al luglio del 2014, non è stata autorizzata.

Diversi cittadini residenti avevano prodotto osservazioni sulla poca distanza tra il sito e la scuola Publio Vibio Mariano. La decisione definitiva è stata comunicata il 13 ottobre dalla Commissione Ambiente capitolina. Ad esprimere parere negativo era stato anche un voto del XV Municipio.

Marco Paccione, capogruppo del Partito Democratico nel Municipio, e Agnese Rollo, presidente della Commissione Sanità, hanno parlato di “una grande vittoria dei cittadini, per la cui storia questa amministrazione si è battuta sin dall’inizio. Una vittoria  per il diritto alla salute”.

Alcuni residenti, infatti, avevano presentato osservazioni, nei tempi prestabiliti, per dimostrare, anche con una perizia giurata, che la distanza tra l’antenna e l’Istituto Comprensivo Publio Vibio Mariano sarebbe stata inferiore ai cento metri e, quindi, non avrebbe rispettato il protocollo d’intesa del 2004 tra Comune e gestori di telefonia mobile, nel quale la scuola è considerato luogo sensibile.

Chiusa la questione dell’antenna a via Corchiano, resta invece aperta quella a via Casal Saraceno, nella stessa località. Lo scorso 21 il XV Municipio ha reso noto, attraverso il proprio sito internet, che un gestore telefonico “ha richiesto al Dipartimento Programmazione ed Attuazione Urbanistica U.O. Coordinamento Permessi a Costruire e Vigilanza Servizio Autorizzazioni Telefonia Mobile, l’autorizzazione all’installazione di una Stazione Radio Base in Via Casal Saraceno, 6 – Loc.tà Cassia – Tomba di Nerone”. “Eventuali opposizioni – si legge nel’avviso pubblicato sul web – potranno essere presentate all’Ufficio Tecnico del Municipio Roma XV in Via Flaminia 872 o presso il Dipartimento suindicato, entro il termine di 90 giorni dalla data di pubblicazione sul sito istituzionale del Municipio”. Decorsi i novanta giorni la società di telefonia procederà all’installazione della SRB. Si informa- continua la nota- inoltre che “la visione della relazione tecnica può avvenire presso lo scrivente Municipio Roma XV, il martedì e giovedì dalle ore 9,00 alle ore 12,00 o il giovedì pomeriggio dalle ore 14,00 alle ore 16,00” e che “la visione del progetto può avvenire presso il Dipartimento sopraindicato in Viale della Civiltà del Lavoro 10, il lunedì ed il giovedì dalle ore 9,00 alle ore 12,00”.

Sulla vicenda è intervenuto Marco Paccione, spiegando che “bisogna verificare se tale richiesta non solo rispetti il nuovo regolamento in materia, approvato recentemente dall’Assemblea Capitolina, ma inoltre bisogna approfondire se sia legittimo per il gestore presentare questa richiesta in un punto a poco più di 1 km da un altro sito oggetto di richiesta, a poco più di 500 metri dall’ultima domanda presentata dal gestore. Ed infine – ha concluso Paccione – a poco meno di 1 km da un’altra antenna, già presente da un decennio sul plesso scolastico dell’ Istituto Stendhal, sempre della Vodafone”.

Andrea Pranovi