UltimaEdizione.Eu  > 

Quattro feriti a Roma in poche ore Colpito un “irriducibile” della Lazio

Tornano ad echeggiare a Roma e d’intorni i secchi colpi delle pistole. Nell’arco di poche ore ben quattro persone sono state gambizzate o comunque ferite tra la zona di San Giovanni ed il sud litorale romano. I due aggrediti nella zona Appia, Caffarella stavano insieme quando sono stati raggiunti da due giovani che viaggiavano su di una moto. Il primo ad essere colpito all’inguine è stato uno degli esponenti storici della tifoseria laziale, gli “irriducibili”, Fabio Foffolo, già vittima nel 2007 di un’aggressione del genere. Foffolo ha trovato rifugio in un’autofficina poco distante dal luogo dell’aggressione.

Il secondo ferito è un amico dell’ultrà laziale, il trentatreenne Danilo Casadei colpito ad una gamba che si è rifugiato in un vivaio dove è stato soccorso. Il Foffolo, ferito al basso ventre sarebbe considerato in condizioni più gravi dell’altro. Le modalità dell’attentato fanno pensare ad un avvertimento malavitoso.

Gli altri due fatti di sangue sono avvenuti a Nettuno e a Marina di San Lorenzo. Nel primo caso un uomo si è recato al pronto soccorso con una ferita ad una mano sostenendo che si trattava di un incidente. Nel secondo caso, invece, l’uomo, un pregiudicato,è stato colpito ad entrambe le gambe da un colpo di rivoltella ed è ricoverato all’Ospedale di Pomezia. Lui sostiene, con poca possibilità di essere creduto che si éstratto di un tentativo di rapina.

Gli inquirenti, invece, pur non legando i quattro eventi tutti assieme, a parte di due della zona San Giovanni, interpretano i ferimenti delle ultime ore come fenomeni che stanno interessando la delinquenza organizzata di Roma e delle zone immediatamente limitrofe.

Red