UltimaEdizione.Eu  > 

Preside nega benedizione pasquale delle aule a Foligno durante l’orario scolastico

Preside nega benedizione pasquale delle aule a Foligno durante l’orario scolastico

“No, padre, lei non può benedire le aule. Così, grosso modo, deve essersi conclusa la discussione tra fratel Gabriele Faraghini della parrocchia di San Egidio di Borroni e la direttrice della scuola elementare della frazione Sterpete di Foligno, Simona Lazzari . Il frate, che fa parte della congregazione  dei piccoli fratelli di Jesus Caritas, che si ispira al pensiero di  Charles de Foucauld non ha potuto che prendere atto della situazione e tornarsene in canonica.

Il fatto sarebbe rimasto sconosciuto ai più se il religioso non avesse pensato bene di parlarne nel corso di un’omelia di fronte ai suoi parrocchiani che non hanno preso la cosa con soddisfazione. Qualcuno ha fatto circolare la notizia su facebook finché non é giunta all’orecchio di una giornalista umbra di Umbria24.it che l’ha fatta diventare di pubblico dominio.

La direttrice ha difeso la propria posizione riferendosi  al testo unico in materia di istruzione, (Dl 297/1994, art 311) che vieta atti di culto in orario scolastico nelle classi e sezioni in cui sono presenti alunni che non si avvalgono dell’ insegnamento della religione cattolica.

Ad Umbria24.it la direttrice, forse anche un pò seccata per un clamore che avrebbe voluto evitare, ha precisato che, in ogni caso, la benedizione pasquale avrebbe potuto essere effettuata in orari diversi da quelli scolastici e che a tal fine aveva già provveduto a contattare le famiglie dei bambini ed i parroci delle chiese interessate.

Polemica chiusa? Secondo alcuni parrocchiani non é così e sono poco disposti a rinunciare ad una vecchia tradizione solo perché qualche ragazzino di altra religione potrebbe essere presente in classe durante l’eventuale benedizione.

PER L’ART 311 DEL TESTO UNICO DELLE DISPOSIZIONI LEGISLATIVE IN MATERIA DI ISTRUZIONE  CLICCA QUA