UltimaEdizione.Eu  > 

Premio Nobel per la pace all’Opac, l’Organizzazione internazionale contro le armi chimiche

Premio Nobel per la pace all’Opac, l’Organizzazione internazionale contro le armi chimiche

L’Opac, Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche, ha ricevuto il premio Nobel per la pace. Lo ha annunciato l’Accademia di Oslo che ha voluto premiare “l’impegno a favore dell’eliminazione delle armi e degli arsenali chimici nei vari scenari di guerra in tutto il mondo”.”Grazie al lavoro dell’Opac l’uso delle armi chimiche è un tabù – scrive il Comitato per il Nobel nelle motivazioni per l’assegnazione – Quanto accaduto in Siria, dove sono state usate queste armi, riporta in primo piano la necessità di incrementare gli sforzi per eliminare questi armamenti”.

Il Comitato ha così voluto indirettamente invitare anche i cinque paesi che ancora non aderiscono all’Opac , Israele, Egitto, Corea del Nord, Myanmar ed Angola ad aderire anch’essi al trattato che bandisce l’uso delle armi chimiche.

L’ultimo paese ad aderire è stata La Siria che, pochi giorni fa, l’ha fatto per obbedire al deliberato del Consiglio di Sicurezza delll’Onu voluto da Usa e ussia e che ha bloccato all’ultimo momento l’intervento militare contro il regime di Bashar al-Assad.

Il direttore dell’Opac, Ahmet Uzumcu, informato del premio ha dichiarato: “Accetto con umiltà il Nobel per la Pace e con voi mi impegno a continuare a lavorare con immutata determinazione.
ispettori onu attesa
Per 15 anni abbiamo fatto il nostro dovere contribuendo alla pace del mondo. Le ultime settimane hanno dato ulteriore impulso alla nostra missione”.

Red