UltimaEdizione.Eu  > 

Pd: Renzi si dimette… per restare

Pd: Renzi si dimette… per restare

Matteo Renzi si è presentato all’Assemblea del Partito democratico dimissionario dalla carica di Segretario del partito e, quindi, l’unica strada che ora si apre è quella ora del congresso. Decisione che dovrà essere ratificata dalla Direzione dei democratici.

La mossa di Renzi  è quella di ” costringere” il Pd ad una conta interna perché è convinto di vincere e tornare alla Segreteria con un largo consenso tra gli iscritti.

La minoranza, dunque, dovrà adesso decidere se dare corpo alla scissione già minacciata nei giorni scorsi da numerosi suoi esponenti o aspettare e vedere che tipo di Congresso la maggioranza renziana vorrà organizzare. Una maggioranza che, comunque, non appare compattissima nella convinzione che la mossa di Matteo Renzi sia la più utile alla sopravvivenza del Pd e destinata anche ad avere un certa influenza sul futuro del Governo di Paolo Gentiloni.

L’incognita più grossa, infatti, è oggi è quella della durata dell’esecutivo diretto da Gentiloni che adesso, paradossalmente, sembra più sostenuto dalla minoranza che dai cosiddetti renziani.