UltimaEdizione.Eu  > 

Papa Francesco a italiani ed argentini: uomini con responsabilità “sociali” Balotelli in “dribling” per parlargli da solo Il Papa all’Olimpico per vedere la partita?

Papa Francesco a italiani ed argentini:  uomini con responsabilità “sociali”  Balotelli in “dribling” per parlargli da solo  Il Papa all’Olimpico per vedere la partita?

“Fortunatamente è un’amichevole. E mi raccomando, che sia davvero così. Non so proprio per chi fare il tifo”. E’ il Vescovo di Roma ed ex Primate d’Argentina, a parlare ai giocatori. Se l’é cavata in questo modo ricevendo le due delegazioni delle nazionali d’Argentina e d’Italia che, prima dell’incontro di mercoledì 14 Agosto, lui ha incontrato nella Sala Clementina. Per lui non è facile decidere per quale squadra sostenere nelle sue condizioni. Argentino, figlio di immigrati italiani.

Il modo come Francesco si é espresso con i giocatori potrebbe pure far pensare che, magari a sorpresa, il Papa si presenti domani sera all’Olimpico per seguire di persona la partita tra le due grandi nazionali che sono, entrambe nel suo cuore. S i tratterebbe di una prima volta di un pontefici allo stadio, ma anche quello é un luogo dove c’é tanta umanità alla ricerca di Dio.

Ancora una volta é emersa la passione con cui Papa Bergoglio segue il calcio, ma soprattutto é emersa la sua passione nella ricerca dell’uomo in qualunque aspetto della vita egli sia colto. Non ha caso, lo ha detto esplicitamente ai fenomeni che si é trovato dinanzi: “Prima di essere campioni, siete uomini, persone umane, con i vostri pregi e i vostri difetti, con il vostro cuore e le vostre idee, le vostre aspirazioni e i vostri problemi. E allora, anche se siete dei personaggi, rimanete sempre uomini, nello sport e nella vita. Uomini, portatori di umanità”.

Poi, così, l’invito esplicito a non farsi travolgere completamente dalla visione di un calcio che sia solo bussinnes.

Gli esseri umani che, con la celebrità raggiunta, si assumono, il Papa ha spiegato, anche delle “responsabilità sociali” perché a questo porta anche la notorietà. E loro, giocatori famosi in tutto il mondo, hanno il dovere d’impegnarsi affinché prevalgano i valori della lealtà e della collaborazione, visto che il loro è uno sport di squadra.
buffon Pope_Franc
Francesco ha approfittato dell’occasione, del tutto speciale, per ricordare anche della sua passione del calcio, che lo ha contagiato sin dai tempi della gioventù di Buenos Aires, allorquando, egli ha ricordato in particolare l’anno ’46, la sua squadra del cuore, il San Lorenzo, partecipava da protagonista al campionato di calcio argentino.

Infine, chiede a campioni come Messi, Pirlo e Balotelli un favore personale: “Per favore, vi chiedo che preghiate per me, perché anch’io, nel ‘campo’ in cui Dio mi ha posto, possa giocare una partita onesta e coraggiosa per il bene di tutti noi”.
balottelli Pope_Franc
Forse Mario Balotelli, non contento di aver già potuto salutare Francesco come tutticon un “numero” da grande driblatore ha risposto qualcosa di riservato a Papa Francesco, visto che alla fine dell’incontro ufficiale ha quasi bloccato il Papa sulla porta per scambiare con Francesco un fugace colloquio di cui, forse, non conosceremo mai i contenuti.

Giancarlo Infante