UltimaEdizione.Eu  > 

Padre di famiglia muore a cena soffocato dal cibo. 51 enne di Torino vittima della puntura di una vespa.

Padre di famiglia muore a cena soffocato dal cibo. 51 enne di Torino vittima della puntura di una vespa.

La prima disgrazia è accaduta a Pertica Bassa, in provincia di Brescia. L’uomo, Giuseppe Albertini, di 47 anni, mentre era in casa a tavola con la famiglia è rimasto soffocato dal cibo che stava mangiando finito nella trachea ostruendola, impedendogli così di respirare. Inutili i soccorsi della moglie e dei 2 figli adoloscenti

Nell’ospedale di Orbassano, vicino a Torino, un cinquantenne dopo due giorni di coma è rimasto vittima dello choc anafilattico che lo aveva colpito subito dopo la puntura di una vespa. L’uomo era stato “colpito” mentre andava al lavoro in bicicletta. aaaschiavinoOgni anno in Italia vespe, api e altri insetti uccidono in media una decina di persone. Ma secondo il professor Domenico Schiavino, responsabile dal 2009 del Servizio di allergologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore del Policlinico Gemelli di Roma, il numero dei morti in Italia per le conseguenze delle punture di insetti è senz’altro superiore.

L’attività clinica allergologica del prof. Schiavino si svolge con particolare riguardo nell’ambito della diagnosi e del trattamento dell’allergia al veleno di imenotteri, dell’allergia ai farmaci, dell’allergia alimentare, dell’allergia sistemica al nichel, dell’allergia al lattice e della prevenzione delle recidive della poliposi nasale.

Red